venerdì 22 maggio 2009

Camorra, arrestato Luigi Nigro, esponente clan casalesi fazione Bidognetti-Setola

CRONACA Caserta – Alle ore 11.30 di ieri, nel quartiere Chiaiano di Napoli, personale della squadra mobile di Caserta, diretta dal vice questore dr. Rodolfo Ruperti, ha tratto in arresto Luigi Nigro, con precedenti per falso monetario e furto, in esecuzione di un'ordinanza di custodia cautelare emessa dal Gip distrettuale di Napoli, su richiesta della Dda del capoluogo campano, per favoreggiamento aggravato dall'avere agito al fine di agevolare l'organizzazione criminale clan dei casalesi-gruppo Bidognetti e segnatamente la fazione stragista capeggiata da Giuseppe Setola.Il provvedimento veniva a seguito delle indagini che, il 7 gennaio 2009, conducevano al fermo da parte della polizia di stato di Caserta dei latitanti Antonio Alluce, alias "a' minaccia" e Davide Granato, nato Napoli 17-10-1975, componenti del gruppo di fuoco capeggiato da Setola. I due pericolosi latitanti, che avevano partecipato con ruoli attivi alle stragi del 18 agosto e del 18 settembre 2008, perpetrate dal clan sul litorale domitio, venivano catturati il 07.11.2009 all'interno di un appartamento ubicato a Villaricca. I servizi di intercettazione telefonica ed ambientale attivati nel corso delle indagini e successivi riscontri investigativi, permettevano di acquisire gravi e non equivocabili indizi circa il coinvolgimento di Nigro nel procurare riparo e rifugio ai componenti del gruppo Setola ed in particolare ai due latitanti Alluce e Granato.Nigro incaricava di affittare l'abitazione dove questi furono individuati il pregiudicato Domenico Quarto, nato a Napoli il 19.12.1960, in quella cirostanza arrestato in flagranza per favoreggiamento aggravato. Le indagini evidenziavano come quest'ultimo agiva dietro le direttive del nigro a cui comunicava gli sviluppi della situazione nonche' le specifiche esigenze, non ultimo quelle relative alle richieste di incontri "galanti" avanzate dai due latitanti ospitati nel rifugio di Villaricca. In particolare nigro e quarto reclutavano ragazze "disponibili", una delle quali di soli 19 anni, che in cambio di denaro, 200 euro a prestazione, concedevano i propri favori sessuali ai loro ospiti. L'indiscutibile ruolo di fiancheggiatore di Luigi Nigro, detto "zizz' e vacca", genero di Angelo Nuvoletta, ha trovato conferma nelle dichiarazioni del collaboratore di giustizia Oreste Spagnuolo che riferiva ai magistrati della Dda di Napoli che questi aveva dato appoggio ad Alluce e Granato ed aveva offerto la propria disponibilita' ad ospitare nell'abitazione di Villaricca anche setola Giuseppe, Alessandro Cirillo, Giovanni Letizia e lo stesso Spagnuolo. Fonte : Caserta News

0 commenti: